top of page
Copertina sito 23.png

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

DOMENICA 3 SETTEMBRE '23
PADOVA

271587161_475186980621905_558651190380998078_n.jpeg
cosa legg sett titolo.png

MARTEDì 5 SETTEMBRE '23
ONLINE

GIOVEDì 7 SETTEMBRE '23
AVIANO

cover-crel-2022_edited.jpg

PILLOLE di LETTERATURA PER L'INFANZIA PER

UNA DIFFUSIONE DI INUTILITA' NECESSARIA

Perchè_inutile.png

La letteratura per l’infanzia ha il pregio di essere inutile.


Sì, è il suo marchio quando è "buona" letteratura per l’infanzia perché è fuori dalla logica dell’utile,

che è una logica di mercato nella quale siamo sempre più immersi,

a partire a volte dalle priorità che ci diamo durante la giornata.

Quanto dobbiamo fare perchè è utile?

Ecco, ciò che è inutile ha a che fare con ciò che non è vincolato all’utile. 

Per esempio la bellezza, l’arte, il gioco. 

Tempo sprecato? No, tempo inutile ma necessario e nutriente.

Ha a che fare con il piacere. Ha a che fare con la gratuità. 

Con ciò che Natalia Ginzburg chiama “le grandi virtù”. 

Perchè_necessaria.png

La letteratura per l’infanzia è necessaria.

Lo è quando prende in prestito le grandi virtù della quotidianità umana e le rende sublimi.

Quando, se ci si approssima a lei, dispiega, svela significati profondi dell’esistenza. 

Quando infila le mani dentro la vita e dice l’indicibile.

Quando ci porta all’origine, a ciò che c’è di più ancestrale e viscerale,

che ci accomuna tutti: lettore, autore, personaggi della storia,

bambini che si è o si è stati, adulti. 

C’è qualcosa che ci riguarda e che ci prega di allungare l’orecchio,  di sostare, attirati da qualcosa che ha profondamente a che fare con la vita, senza molti sconti.  

 

Ti va di fermarti un po’ sulla soglia con noi?

Cunegunde.png

Piccole e belle cunegunde,

non voglio mai diventare

grunde!

da Pippi Calzelunghe,

Astrid Lindgren

bottom of page